mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeI miei lavorinello spazio post-sovieticoIzium. Gli orrori dell'occupazione russa

Izium. Gli orrori dell’occupazione russa

RSI – 19/09/2022

Izium è la principale città liberata dagli ucraini nella loro contro-offensiva nella regione di Kharkiv a fine estate 2022.
Una località strategicamente importante, che aveva permesso ai russi di controllare l’ingresso nel Donbas da nord per parecchio tempo.
Per mesi molte persone hanno vissuto nei rifugi, praticamente senza capire cosa stesse succedendo fuori. Quando siamo arrivati noi, pochi giorni dopo la ritirata delle truppe di Mosca, alcuni abitanti erano ancora nascosti, non si fidavano nemmeno di quello che gli raccontavano i parenti.
La città è distrutta e in buona parte ancora deserta. Non c’è copertura internet. L’unica zona dalla quale è possibile accedere alla rete è quella di una stazione di servizio.
Nella foresta alla periferia del centro urbano, di fianco al cimitero, la procura per crimini di guerra di Kharkiv sta coordinando la riesumazione di centinaia di cadaveri, seppelliti in fretta e furia nei mesi dell’occupazione.

In questo video reportage per RSI (Radiotelevisione svizzera di lingua italiana) puoi vedere una città ucraina appena uscita dall’occupazione russa. Immagini e montaggio sono di Claudio Enrico Maggiolini…