mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeI miei lavorinello spazio post-sovieticoUcraina. Scappati dall'inferno di Mariupol

Ucraina. Scappati dall’inferno di Mariupol

RSI – 05/05/2022

A inizio maggio 2022 Mariupol è sotto assedio da più di due mesi. I pochi civili che riescono ancora a scappare in direzione del territorio controllato dall’esercito ucraino arrivano a Zaporizhia. Con loro hanno poche cose, le stesse che si erano portati nei rifugi all’inizio della guerra. Da qui provano a pianificare il loro futuro, spesso semplicemente quello che faranno nei giorni successivi. Alcuni sperano, a un certo punto, di poter tornare a casa. Altri invece pensano solo ad andare il più lontano possibile, per lasciarsi alle spalle bombardamenti, combattimenti e distruzione.
In una situazione simile i profughi che fuggono dalle altre località del sud-est del paese occupate, come Mariupol, dalle truppe di Mosca.
Per tutti Zaporizhia, poche decine di chilometri dalla linea del fronte, è comunque già un posto sicuro.

In questo video reportage per RSI (Radiotelevisione svizzera di lingua italiana) ho dato voce agli ucraini appena usciti dall’inferno della guerra. Immagini e montaggio sono di Claudio Enrico Maggiolini…

Rifugiati-Mariupol-Zaporizhia-Ucraina-Maggio-2022-Play-Video